fbpx

Ceph – I dischi Intelligenti

Da buon sistemista IT mi preoccupo sempre che i dati dei miei clienti siano al sicuro.
Cosa significa nel 2019 avere i dati al sicuro?

La sicurezza informatica fa acqua da tutte le parti, lo abbiamo constatato spesso negli ultimi anni con l’avvento dei cryptolocker……
Per difendersi bisogna avere una gestione efficiente del dato, questo comporta affannarsi alla ricerca di soluzioni di storage complesse e difficilmente manutenibili.

Inoltre si è abituati a gestire oggigiorno molte macchine virtuali che risiedono su varie tipologie di hardware, talvolta anche obsoleti o eterogenei.

Immaginate ora di utilizzare dei dischi intelligenti che creino un network tra di loro, al fine di decidere dove salvare i dati, come replicarli e soprattutto come garantirne la resilienza, e tutto questo autonomamente.

Immaginate ora di poter fare affidamento anche su un’infrastruttura ridondata in ogni suo elemento, che ci permetta di dire addio all’incubo del IT manager, il single point of failure e al conseguente fermo macchina.

Infatti utilizzando dei micro server ARM si dota ogni singolo disco del sistema di storage, di una propria intelligenza ed autonomia.

 Tutto questo ingegnerizzato per affrontare ambienti critici come i datacenter più evoluti grazie ad un hardware dedicato ed un software open source, CEPH.
E non è finita qui..

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *